Uno sbalzo sul mare

S house, è una villa moderna realizzata a Beirut dallo studio Joe Ingea Architects nel 2014.

Beirut è la capitale del Libano. Conosciuta in passato come la Parigi del Medio Oriente, è situata proprio nel mezzo della costa mediterranea del Paese. Per la sua  posizione strategica, crocevia di 3 continenti, Asia, Africa ed Europa, ha caratteristiche occidentali ed arabe, che creano affascinanti contrasti, rendendola unica al mondo.

LOCATION D’ECCEZIONE


Nel quartiere Downtown, pur trovando a tutt’oggi tracce evidenti dei passati conflitti, abbiamo la Grande Moschea, uno dei pochi edifici storici ancora in piedi: costruita in epoca bizantina come chiesa dei crociati, è stata trasformata in moschea nel 1921.

SBALZI MODERNI PER UN PANORAMA STORICO


S house, è opera dello studio Joe Ingea Architects nel 2014. L’ opera è composta dalla residenza padronale al piano terra e un appartamento indipendente con accesso privato al primo piano.

La casa ha uno sviluppo lineare, al fine di sfruttare appieno la vista. Entrando nella residenza, il visitatore si trova di fronte ad una splendida vista di Beirut e del mare al di là di esso. Ampie terrazze coperte con lastre a sbalzo delineano la casa su tre lati. La pietra beige e la pietra grezza si combinano per dare alla villa un look moderno ma allo stesso tempo rispettando i materiali tradizionali utilizzati nell’area libanese.

Articoli completi su ArchitizerConstruire Tendance.

Arch. Francesco De Fazio

Rockledge: dimora sospesa sul mare progettata da Horst Architects

Laguna Beach in California si trova Rockledge House, progettata da Horst Architects.

Arroccata in cima ad un promontorio roccioso a picco sul mare, questa villa risponde perfettamente al desiderio del proprietario.

Il suo sogno? Possedere una casa con accesso alla spiaggia dove vivere con la famiglia e ospitare gli amici, godendo della splendida vista sul mare e sul meraviglioso paesaggio naturale.

Il mite clima costiero ha permesso la perfetta integrazione di spazio interno ed esterno. La soluzione progettuale è costituita da una residenza principale e una guest house indipendente organizzate attorno a una serie di cortili contigui.

La vegetazione autoctona, resistente alla siccità, costituisce il tessuto connettivo dei vari spazi esterni. Finestre scorrevoli, porte a scomparsa e la continuità dei materiali sia all’interno che all’esterno dissolvono così il confine tra spazio interno ed esterno.

I materiali e le scelte formali sono pensati quindi per permettere una completa armonia tra la struttura dell’edificio e la conformazione del sito. La vita nella villa è orchestrata in un sottile equilibrio tra viste mozzafiato e privacy, tra spazi comuni e intimi.

Rockledge è un luogo di meditazione da cui si può contemplare il mare e il cielo.

Francesco De Fazio